Come trovare nuovi clienti grazie a Facebook

Allora tutti parlano di come si possono trovare questi benedetti clienti su Facebook ma in realtà nessuno dice come si fa. Abbiamo capito che il passaparola è una componente molto importante in questo processo e anche il fatto di avere una certa notorietà può aiutare. Inoltre se abbiamo dei lavori della madonna, anche li è un grande vantaggio perchè sarà proprio il pubblico a far girare quello che facciamo e quindi il passaparola si scatena da solo.

Ma cosa può fare una persona che sta iniziando e ha bisogno di conquistare qualche cliente, senza avere un portfolio della madonna e nemmeno tanti conoscenti che generino il passaparola?

Come trovare nuovi clienti grazie a Facebook

Allora la prima cosa che devi fare è avere un tuo sito. Puoi farlo come ti pare, personalizzato fatto con le tue manine o con WordPress o piattaforme come Yola.com, importante che tu abbia un sito in cui proponi i tuoi servizi e hai qualcosa da far vedere ai tuoi potenziali clienti.

Ora devi acchiappare le persone che visitano il tuo sito web, sperando che non siano solo i tuoi amici, tua zia e il tuo nipote…e farli tornare sul tuo sito per ricordargli che esisti e che hai qualcosa di interessante da proporre.

Puoi riportare queste persone sul tuo sito in modo generico, oppure preparare una pagina ad hoc, nella quale lanci un’offerta interessante che non potranno rifiutare.

Se ad esempio sei un fotografo e scatti principalmente matrimoni, puoi preparare una pagina specifica, nella quale proponi il tuo pacchetto sposi speciale, scontato solo a chi viene da Facebook.

Stesso vale se sei un web designer, digital artist…ma anche meccanico o idraulico. Non cambia nulla, quello che cambia è il servizio che offri e l’offerta che farai ai tuoi visitatori.

Perché mi interessa acchiappare chi visita il mio sito?

Quello che devi sapere è che se qualcuno ha visitato il tuo sito, probabilmente è interessato all’argomento che tratti. Togliendo quindi un 40% di utenti che ci capitano per caso e non sono interessati a quello che fai realmente, perché magari sono amici, conoscenti o navigatori casuali. Possiamo dire che il restante 60% o anche molto meno, potrebbe essere davvero interessato a quello che offri.

In realtà, questo pubblico non è interessato a quello che offri tu, ma cerca un qualcosa che è inerente al settore che tratti. Se scatti foto di matrimonio, probabilmente chi visita il tuo sito, sta cercando un fotografo per un matrimonio. Ovviamente tra chi visita il tuo sito c’è anche chi vuole analizzare la concorrenza, quindi guarda cosa fai, quanto costi…oppure cerca foto di matrimoni da rubare e via dicendo, dobbiamo essere realistici.

Non tutti gli utenti sono “buoni” utenti ma non ci frega, noi sappiamo che qualche utente buono c’è, e se non abbiamo ricevuto nessuna richiesta di preventivo, pazienza, prima o poi arriverà.

Siamo interessati a questi visitatori, quindi, perché sappiamo che tra di loro, ci sono potenziali clienti.

Come usiamo questi utenti-clienti?

Qui viene la parte interessante di uso di Facebook. Sicuramente sai che puoi farti pubblicità su Facebook, pagando. Rispetto alla pubblicità su Google, quella su Facebook costa in rapporto molto di meno. Puoi fare qualche test investendo anche solo 15 euro se desideri.

Quello che devi sapere è che con Facebook, puoi generare un codice che memorizza, chi sono gli utenti che visitano il tuo sito web. Ovviamente questi dati sono assolutamente anonimi e non puoi sapere nello specifico chi ti visita. Quello che puoi sapere però è che tipologia di utenti sono, quanti anni hanno, e altri dati interessanti.

Ad esempio se vuoi realizzare i siti web per gli architetti, puoi scoprire grazie alle statistiche di Facebook, l’età del tuo target e quando vai a creare la tua pubblicità su Facebook, puoi limitarla alle persone in una certa fascia di età. In questo modo, se escludi ad esempio le persone dai 13 ai 28, puoi essere più sicuro di beccare esattamente gli architetti professionisti.

Ti ho perso per strada?

Dalla home page di Facebook, nella versione attuale, sulla colonna sinistra puoi creare una campagna pubblicitaria. Non entro nel merito di come si fa, internet è pieno di questi articoli. A me interessa farti capire il concetto e le potenzialità.

Una volta dentro al pannello, puoi creare quindi la tua pubblicità in cui ad esempio promuovi il famoso pacchetto sposi. La cosa interessante è una funzione chiamata retargeting o se vogliamo remarketing, secondo la quale, puoi fare vedere quell’annuncio SOLO alle persone che abbiamo già visitato il tuo sito web!

Se ci pensi, questo è una grande ficata, perchè tu sai già al 100%, che alcune delle persone che hanno visitato il tuo sito web, sono interessante ai tuoi servizi.

Esempio pratico di come procedere

Vai nella sezione delle inserzioni di Facebook inerente alla creazione di un pubblico personalizzato. Crea il tuo pubblico sulla base delle persone che visitano il tuo sito web. (Questa guida ti spiega come fare) e una volta generato il codice da installare sul tuo sito, lo posizioni nel tuo codice html o nei widget su word press o simile (se hai dubbi, lascia un commento e ti spiego meglio).

A questo punto devi aspettare qualche giorno prima che sul tuo sito web passi un pò di gente e Facebook possa raccogliere i dati sui tuoi visitatori. Questo da un lato ci serve per lanciare a loro la tua promozione e dall’altro, per capire che genere di pubblico visita il tuo sito con tanto di dati demografici, ecc.

Una volta che hai raccolto questi dati, puoi procedere a creare la tua mini campagna pubblicitaria che dovrà essere MOLTO specifica. Se sei un webdesigner, promuovi il tuo servizio di web design, se un fotografo, quello di fotografia, un retoucher, quello di retouching, ecc.

Ora cosa succede?

Succede che se tra il marasma di gente che va sul tuo sito solo per vedere le tue foto, magari ci sono anche quel 20% di potenziali clienti. Queste persone arrivano sul tuo sito, magari se lo mettono nei preferiti, ma poi, come capita a tutti, si scordano di te.

E invece no! Visto che li abbiamo acchiappati, il tuo annuncio verrà mostrato solo a queste persone, che cosi facendo, si ricorderanno di te o comunque in qualche modo avranno sotto i loro occhi di nuovo il tuo servizio.

La probabilità che tornino sul tuo sito è altissima e lo è anche il fatto che ti contattino per un lavoro o u preventivo.

E se non mi contattano?

Se dopo una campagna del genere ricevi zero contatti, vuol dire che devi cambiare la tua offerta, migliorare il tuo portfolio o presentarti in modo diverso. Una volta conclusa la pubblicità, saprai esattamente quante persone sono arrivate sul tuo sito web e se ad esempio, su 1000 persone, nemmeno una ti ha contattato, vuol dire che quello che offri non è appetibile o cercato in questo momento.

Risultati, qualche esempio

In passato ho aiutato a promuovere in questo modo alcuni servizi di un amico che ha uno studio di architettura. Ha fatto tornare sul sito alcuni utenti che poi divennero suoi clienti. Ha investito circa 45 euro in 20 giorni e gli fruttarono oltre 10.000 euro di commesse.

Ovviamente il suo portfolio di progettazione architettonica e ristrutturazioni, era molto valido e ha saputo convincere gli utenti che hanno visitato il suo sito, che cercavano i suoi servizi.

Non ci sono trucchi

Quello che stiamo facendo, non è altro che ricordare alle persone che hanno già visitato il nostro sito web, che esistiamo e che potremmo avere qualcosa di interessante per loro. E’ una comunicazione pulita e sincera. Non stai promettendo oro e poi vendi pentole. Stai offrendo a persone che sono stati sul tuo sito web, esattamente quello che cercavano. E visto che lo cercavano da te, nn fai altro che ricordargli che ci sei.

Come faccio se ho poco traffico sul mio sito web ma parecchio sulla mia pagina Facebook?

Se hai trascurato il tuo sito web ma hai parecchi utenti sulla tua pagina professionale su Facebook, puoi usare lo stesso metodo per mostrare il tuo annuncio solo alle persone connesse alla tua pagina, che, si presuppone, tolti gli amici diretti, sono interessati al tuo servizio.

Ad esempio se questo anni hai scattato il matrimonio di Maria e Luca, accertati che facciano Like sulla tua pagina professionale, magari tra qualche anno vedranno la tua pubblicità dei book per i bebè appena nati e quando vedranno la tua pubblicità, grazie a questo sistema, avrai sicuramente un’alta probabilità di essere scelto perché si fidano già di te ma magari non sapevano che scatti anche bebè newborn.

Il punto chiave

Il concetto chiave di questo articolo è che puoi sfruttare il sistema pubblicitario di Facebook per arrivare alle persone che hanno già visitato il tuo sito web o la tua pagina su Facebook e quindi ricordare loro, che esisti e che hai qualcosa di valido da offrire.

Questo metodo è anche utile per fare un punto della situazione e capire se quello che offri è valido o meno. Tirando le somme, puoi capire se è il caso di procedere sulla strada che stai facendo o aggiustare il tiro.

Ho mai usato questa funzione?

Personalmente non ho mai usato questa funziona per la mia professione di retoucher. Per fortuna ho un mio giro attivo e per ora mi sta bene cosi, ma se dovessi iniziare oggi o fossi un fotografo che lavora col pubblico, penso che è una cosa che farei sicuramente.

 

 

 

You might also like

2 Comments

Leave A Reply

Your email address will not be published.