Mantenersi in forma

Uno dei più grandi problemi delle persone che lavorano molto tempo con i computer è che spesso fanno una vita molto sedentaria e quando se ne accorgono ecco li che abbiamo 10 kg di troppo e le nostre amate camice o jeans non ci entrano più. Ci sono due possibilità: me ne frego e continuo a godermi il piacere della tavola a gran gusto oppure reagisco e comincio a muovermi.

Dopo aver tentato invano la prima strada, sperando che magicamente il mio fisico tornasse al suo stato naturale (ossia come era prima che mi spezzassi il tendine di Achille), ho deciso per la seconda scelta, fare un pò di movimento e riprendere la mia consueta attività fisica.

Fare questa scelta di per sè è un gran passo avanti ma ci aspettano non poche insidie, prima tra tutte quella chiamata “rinuncia”. Molte persone dopo la prima settimana o in alcuni casi anche dopo qualche giorno smettono di percorrere la via del movimento per dedicarsi di nuovo alla vita sedentaria nascondendosi dietro la frase:”ma avrò pur diritto di riposarmi un pò…ammazza che comodo sto divano”.

Nel momento in cui scrivo questo post sono alla fine della mia prima settimana di allenamento costante che sono riuscito a portare avanti anche grazie ad un applicazione per il mio Htc Desire chiamata Cardio Trainer che tiene traccia dei miei progressi, registra il percorso che faccio grazie al Gps e tiene lo storico del mio allenamento di modo che possa “toccare con mano” il mio progresso, cosa che aiuta a motivare nei momenti  di “tentata fuga verso la rinuncia”.

Per chi stesse nella condizione di dover ancora iniziare la strada della rimessa in forma ricordo che la base di tutto è una sana alimentazione equilibrata e non quella tipica di molti alla tirannosauro Rex che arriva a casa alle 8 di sera e divora tutto quello che ha davanti senza alcuna pietà e criterio fino a notte inoltrata. Tuttavia io non sono nè un dietologo nè un personal trainer per cui riporto solo la mia esprienza e posso garantire che i primi risultati si cominciano a vedere già dopo una settimana di corretta alimentazione e attività fisica regolare: basta anche una corsa o una camminata veloce di 30 minuti al giorno per cominciare a subire una mutazione genetica molto piacevole.

Perchè rimettersi in forma?

Probabilmente avrei dovuto fare questa domanda all’inizio o forse non serve affatto, è praticamente ovvio quali siano i motivi per tornare in forma ottimale, tuttavia ne elenco alcuni, giusto per motivare chi ancora sta tentennando:

  1. Salute, il cuore vi ringrazierà
  2. Resistenza fisica, ci sono molte attività fisiche in cui una buona resistenza fisica vi può dare ottime soddisfazioni 🙂
  3. Lucidità mentale. Il vostro cervello sarà come rinato, il senso di spossatezza e noia vi abbandonerà con la conseguenza di essere più simpatici, socievoli e con tanta voglia di fare
  4. Sex appeal, diventerete più attraenti
  5. Style. Potrete comperarvi i vestiti che prima vi sognavate. Io ho una camicia nera favolosa che mi sta aspettando comperata ieri!
  6. Sicurezza. Avere la consapevolezza di essere in forma vi aiuterà ad avere maggiore stima ed essere più sicuri di voi stessi; questa cosa in particolare è estremamente importante per chi fa il freelance.
  7. Prospettive, salvo che non invertiate marcia, uno stile di vita sano vi aiuterà a mantenervi sani e reattivi per sempre
  8. Nuove idee. Camminare, correre e altro vi aiuta a vedere le cose da nuove prospettive e rinfrescare la mentre dopo una giornata pesante.

Attenzione alle insidie!

Lo sapete perchè è cosi complesso dimagrire o rimettersi in forma? Perchè la fatica che si fa in questa operazione è talmente grande che la nostra mente cerca in tutti i modi di abbandonare e come avviene per molti, dopo che si perdono i primi chili, ci si rilassa e si riprendono i rotoli di ciccia persi ed ecco che ci si scoraggia e si entra in un circolo vizzioso senza fine. Perchè siamo cosiì deboli?

Semplice: ognuno di noi ha una sorta di limite di accettabilità di se stesso. Quando una persona a 87 kg si guarda allo specchio e vede un ippopotamo e in seguito a questo shock decide di rimettersi in forma…ha subito quello che può essere definito “l’oltrepassare della accettabilità”; ossia non ci accettiamo più e siamo a disposti ad affrontare la fatica enorme di dimagrire perchè tale fatica è più allietante di vedersi nello specchio e non riconoscersi più. Tuttavia quando la stessa persona scende sulla soglia dei 82 kg la sua soglia di accettabilità guardandosi allo specchio dice:”beh, non sto poi cosi male, quanta fatica continuare con sta dieta…mi accetto cosi…” e dopo questa mossa ci si ferma con l’allenamento e si riprendono piano piano i kg persi.

Il trucca sta nel, quando si sente questa voce interna di soddisfazione e accettabilità, non ascoltarla e continuare fino ad arrivare alla forma fisica ideale obiettivamente soddisfacente per noi stessi e ipegnarsi ancora di più. In questo modo creaimo non solo un periodo di fitness ma un vero e proprio stile di vita sano e salutare che ci aiuterà nel tempo ad avere un corpo sano e di conseguenza sentirci meglio con noi stessi e quindi con gli altri, cosa importantissima nelle relazioni sociali.

Fa sempre piacere avere a che fare con persone piacevoli che hanno cura di se non è vero?

Conclusione

Tengo a precisare che questo articolo è scritto in base alle mie esigenze e che è importante che ognuno sia soddisfatto con se stesso, qualunque forma e chili abbia. Inoltre l’aspetto fisico è solo un elemento (purtroppo nella nostra società piuttosto importante) del nostro modo di relazionarsi con gli altri e ripeto, la cosa più importante è essere persone solari, positive, educate, serie e stare bene con se stessi.

Stare bene con il proprio corpo è uno dei passi fondamentali per gestire bene le relazioni con le altre persone, sia nella vita personale che professionale. Stare bene con se stessi non vuol dire avere un fisico scolpito ma vuol dire di non sentirci frustrati perchè non riusciamo a dire di no a quel pezzo di torta che ci sta chiamando. Vuol dire mangiare bene, fare una camminata ogni tanto, vivere la vita all’aria aperta e non chiudersi tra le 4 mura di casa o dell’ufficio.

Se qualcuno che sta leggendo ha trovato almeno un elemento che gli ha fatto pensare che forse è arrivata l’ora di agire, spegnete il computer, mettetevi un pantalone sportivo e andate a camminare per 30 minuti a passo sostenuto, una volta terminato, vi garantisco che vi sentirete meglio di prima…e per chi si sente bene con se stesso, beh, che dire, è una cosa favolosa!

You might also like

Leave A Reply

Your email address will not be published.